Nel giorno 2.2

<<<<<<------------segue da qui



Nel giorno in cui, scappando dagli achtunghi,
sfondai la porta del terrazzo a calci
e corsi verso il parapetto, il cielo
rimase così bianco e indifferente

da farmi dubitare qualche istante
dell'immortalità a me garantita
in quanto personaggio principale,
voce narrante al passato remoto,

punto di vista senza alternative;
durò solo un momento, mentre dietro
le voci si facevano vicine,
urlando intimazioni minacciose:

"Stai fermo! Avrai il diritto a un avvocato,
a un infermiere, a un posto letto, a un pasto,
o vuoi costringerci a sparare in aria?
Le munizioni pesan sul bilancio..."

Raccolsi il fiato e presi la rincorsa,
poggiai sul parapetto il piede destro
e diedi spinta per lanciarmi avanti,
oltre la strada buia ed affollata.

"...e ti saran di certo addebitate,
a meno che tu possa dimostrare
il fatto che non fosse necessario
sparare in aria per farti fermare..."

Nel giorno in cui gli achtunghi, trafelati,
svuotarono caricatori in aria
per un valore di duecento ore
lavoro in un'unità di produzione

con ferma e scrupolosa osservazione
del Protocollo per gli inseguimenti
e della Convenzione razionale
per il risparmio delle munizioni,

saltai dalla terrazza verso l'alto.
Con forte mulinìo di braccia e gambe
vogai nel vago cielo trasparente,
mi arrampicai veloce sopra il niente,

nel gran rimpicciolirsi di terrazze,
gabbiani, achtunghi, strade, nomi, cose,
oltre le cime bianche dei ghiacciai,
più in là del belvedere di Laputa,

della grande discarica spaziale,
dell'ultima colonia Grunforiana
e della rotta delle astrobalene:
oltre lo schermo del game boy di dio.

Fu allora, in mezzo al nonsodefinire,
che mi scoprii cianotico/asfissiante,
molle di braccia, gambe, testa vuota,
e mi lasciai cadere indietro, svenni.


e un bel dì seguira qui ----------------->>>>

5 commenti:

  1. L'immortalità garantita in quanto personaggio principale... XD!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh, se non garantissimo l'immortalità nessuno vorrebbe diventare protagonista delle nostre stoire, è un problema, perchè in genere garantire l'immortalità comporta la produzione di squilibri nello spazio-tempo non sempre reversibili e potenzialmente distruttivi per l'universo...ma d'altronde, the show must go on...

      Elimina
  2. Ohh, ho visto che anche Kingo è arrivato qui... che avevo detto che vi assomigliavate?

    Invitatemi al vostro matrimonio^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. considera che noi cosi sblobanzosi ci riproduciamo per scissione...osserviamo questa vostra strana usanza di certificare burocraticamente le ancora più strane associazioni ristrette a due persone che componete...

      Elimina
    2. ...con una certa perplessità.

      Elimina